Il giorno di Simone Inzaghi è arrivato, annuncio già oggi pomeriggio?

Pubblicato il autore: Giuseppe Visco Segui


Sembrerebbe essere arrivato il momento di Inzaghi all’Inter. Dopo aver annunciato di non voler accettare il rinnovo propostogli da Lotito – che spinge fortemente per Sarri – Simone Inzaghi ha scelto l’Inter. E l’Inter ha scelto Inzaghi. Oggi potrebbe essere ufficializzato.

Inter, con Inzaghi si continua col 3-5-2

L’addio di Conte – che i tifosi hanno accolto con grandissimo malumore e proteste – aveva lasciato un po’ di incertezze nell’ambiente neroazzurro. Soprattutto quando Lotitò annuncio di aver proposto un rinnovo fino al 2024 a Simone Inzaghi e la Juve aveva appena annunciato Allegri. Le alternative sarebbero state rappresentate da Sarri o Mihajlovic. Nessuno dei due, però, avrebbe dato continuità al modulo utilizzato da Antonio Conte. Poi il colpo di scena, l’Inter propone a Inzaghi un ingaggio più alto di quello che avrebbe percepito alla Lazio e Simone non ha dubbi: vuole sedersi sulla panchina dei neroazzurri. Col tecnico piacentino l’Inter darà continuità al modulo e al lavoro portato avanti da mister Conte.

Leggi anche:  Eriksen: "Sto bene, spero di tornare presto"

Cosa cambia in ottica mercato?

La società neroazzurra non naviga in buone acque e sono previste numerose cessioni – per montizzare e per snellire il monte ingaggi. I principali indiziati all’addio sono i due cileni, Sanchez e Vidal. Per loro pesano gli ingaggi mostruosi percepiti. E per quanto riguarda Arturo ci sarebbero anche varie società interessate in Europa (come il Marsiglia e la Lokomotiv Mosca) e numerose in Sud America (si parla di un futuro in Messico). Per Sanchez tutto tace. Con Inzaghi potrebbe agire “alla Correa” e quindi restare, alla fine. Ufficializzato l’addio di Padelli, che ha firmato per l’Udinese, ora si lavora alle altre cessioni: Ranocchia, Kolarov, Joao Mario (quasi fatta allo Sporting Lisbona, per una cifra vicina ai 7 milioni di euro) e D’Ambrosio. In dubbio anche il futuro dei due croati Perisic e Brozovic. In ottica entrate si fanno sempre più caldi i nomi di 3 fedelissimi di Inzaghi: Radu, Marusic e Lazzari. Il primo arriverebbe a parametro zero e con un ingaggio vicino al milione di euro, per gli altri due si inizierà a trattare sono in caso di cessioni (Hakimi e Perisic).

  •   
  •  
  •  
  •