Mourinho: che stoccata all’Inter!

Pubblicato il autore: Giuseppe Visco Segui

José Mourinho è ufficialmente l’allenatore della Roma. Nella presentazione il portoghese ha dato il meglio di sé, mostrandosi uguale a quando arrivò all’Inter. E proprio all’Inter, squadra che lo ha consacrato, ha rivolto delle parole molto critiche:
“Noi parliamo di progetto, tempo e lavoro. Non parliamo di tituli, sarebbe una promessa troppo facile. Voi parlate di titoli, noi parliamo di migliorare, di progetto, di tempo. I tituli arriveranno. La proprietà non vuole un successo isolato: vuole arrivare lì in alto e rimanere lì con un progetto sostenibile. Questo è più difficile; è facile vincere in modo isolato ed è ancora più facile se poi non paghi gli stipendi”.

Lo scontro infinito Mourinho – Conte

Oltre alla società neroazzurra non sono mancate le stoccate a Antonio Conte, acerrimo rivale ” Ci sono degli allenatori che non si possono paragonare all’interno dei club. A Roma non si può paragonare nessuno a Liedholm e Capello, nell’Inter non si può paragonare nessuno a me o a Herrera“.

Leggi anche:  Atalanta, Koopmeiners si fa largo: ha già impressionato Gasperini

Nella conferenza di presentazione Mourinho si è detto molto entusiasta del progetto Roma e di come abbia deciso senza esitazione di accettare la proposta arrivata da Friedkin. Per i giallorossi avrebbe anche rifiutato un ritorno al Real Madrid – che ha poi virato sul ritorno di Ancelotti. Si è poi detto molto contento di avere in rosa calciatori del calibro di Spinazzola che ha definito “incredibile” e ha confermato la sua volontà di trattenere in rosa il giovane Calafiori. Ha invece dribblato la domanda su Dzeko e la fascia di capitano dicendo che le questioni interne allo spogliatoio non vanno discusse con i giornalisti.
Parole che spiazzano, quelle sull’Inter. Dalla società neroazzurra, ma soprattutto dai tifosi, sono sempre arrivate parole di rispetto e stima nei suoi confronti. Ora Josè controbatte così, indicando il successo dell’Inter di Zhang come qualcosa di passeggero e destinato a scomparire. Una stoccata che a Milano non si aspettavano.

  •   
  •  
  •  
  •