Charles De Ketelaere: “Spero di aiutare la società a raggiungere i grandi successi di un tempo”

Pubblicato il autore: Enzo Palo

Charles De Ketelaere

Dopo una lunga trattativa Charles De Ketelaere è finalmente un calciatore del Milan. Il belga considerato l’erede di Kevin De Bruyne, in attesa della presentazione ufficiale prevista il 5 agosto, ha concesso la prima intervista a Milan Channel: “Maldini e Massara hanno detto che credevano in me e da inizio anno siamo in contatto. Ho parlato anche con il mister e ho sempre voluto venire qui”. Pioli potrà contare su un’arma in più per difendere il titolo di Campione d’Italia. Intanto il calciatore spiega il suo modo di giocare: “Sono un giocatore molto offensivo, mi piace iniziare e finire l’azione per questo tendo sia a cercare l’ultimo passaggio che a finalizzare da attaccante. Certo lavoro anche in fase di non possesso, ma preferisco avere il pallone tra i piedi”.

Charles De Ketelaere ha scelto la maglia numero 90

L’ex Bruges ha le idee chiare sugli obiettivi da raggiungere con la maglia rossonera: “Spero di aiutare la società a raggiungere i grandi successi di un tempo e quelli del club saranno i miei traguardi da raggiungere per i prossimi anni. Ho visto qualche partita del Milan dello scorso anno, per esempio il derby che non mi perdo mai. Sono felice di giocare nella squadra campione d’Italia”. Il sogno del centrocampista è quello di riportare il diavolo ai fasti di un tempo ma confessa che il suo idolo non ha mai vestito la maglia rossonera: “È difficile parlare della storia del Milan. Ci sono stati tantissimi campioni come Ronaldinho, Paolo (Maldini, ndr), Kakà, ma anche gli olandesi come Gullit e Van Basten. Il mio idolo? Fin da quando sono bambino è Cristiano Ronaldo, ma anche il Milan ha avuto campioni incredibili. Da ragazzo ho guardato molti loro video, è stata una squadra fantastica e lo è anche adesso”.
Sui motivi della scelta del numero di maglia, De Ketelaere ha svelato: “E’ un numero che mi è stato assegnato da ragazzino e cominciai a giocare bene, quindi non l’ho più lasciato. Ai fans posso solo promettere che darò tutto me stesso”.

  •   
  •  
  •  
  •