Bucchioni: “Non credo a incontro casuale del PSG con Allegri. Fino a quando Juve gli dà 7 milioni…”

Pubblicato il autore: Margot Grossi


PSG-ALLEGRI. Il giornalista italiano Enzo Bucchioni ha analizzato nel suo editoriale su tuttomercatoweb, la sessione estiva di calciomercato della Juve.

Bucchioni: “Incontro tra PSG e Allegri? Non credo alla casualità”

“L’incontro a Montecarlo fra Luís Campos, il nuovo responsabile dell’area tecnica del PSG, e Massimiliano Allegri ha infiammato i social per un paio di giorni. Ma il fuoco non è ancora spento. Dicono che sia stato tutto casuale del tipo ‘A Montecarlo anche tu? Che piacere vederti’, ma credo di aver smesso di credere agli incontri casuali fra uomini di calcio nelle hall degli alberghi quando ero ancora bambino. Un po’ come per la Befana. Non voglio sapere cosa ci facesse Allegri, uomo di mondo, potrei anche supporlo. Ancora meno mi interessano le frequentazioni di Campos. Comunque i due si sono visti e hanno parlato: su questo non ci sono dubbi, la conferma arriva da una bella foto. Cosa si sono detti?”.

Cosa si sono detti Allegri e Luís Campos? Enzo Bucchioni fa il punto sulla situazione

“Qui dobbiamo fidarci del ‘sentito dire’ o delle ipotesi, perché non avendo piazzato cimici, brancoliamo nel buio, come dicevano i cronisti di una volta. Radiomercato che trasmette in alta, ma anche in bassa e bassissima frequenza h24, giura che Campos ha proposto ad Allegri la panchina del PSG e la letteratura racconta anche che l’allenatore abbia risposto ‘no grazie’. Un po’ come successe nella primavera del 2021 quando Max Allegri rifiutò la proposta del Real Madrid. Lontano da Livorno non può stare, e Torino non è Parigi, ma neanche Madrid. Ma è sicuro Allegri di far bene a rifiutare certe proposte? A preferire la Juve? Fino a quando i bianconeri gli passano sette milioni netti senza chiedergli conto di zero titoli e di zero gioco, dal suo punto di vista fa benissimo. E la Juve fa bene ad essere contenta del ‘no’ del suo allenatore agli sceicchi del PSG, come racconta ancora Radiomercato con annesso fastidio per l’aver contattato un allenatore sotto contratto? Per me sbagliano entrambi. E l’ultimo anno tribolato, evidentemente, non ha insegnato niente né all’allenatore, né alla società. Per analizzare gli errori, comincio dalla Juve”.

Enzo Bucchioni: “Allegri è stato un errore della società juventina che rischia recidività”

“Agnelli e C. avrebbero dovuto essere felici delle eventuali dimissioni del tecnico per svariate ragioni, economiche, ma soprattutto calcistiche. Non l’hanno capito che l’averlo fatto tornare è stato un clamoroso errore? Non l’hanno capito che se non riusciranno a fare la squadra come la vuole lui, piena di campioni, giovani o vecchi non importa, e di giocatori pronti, anche l’anno prossimo sarà difficile vedere la Juve tornare a vincere? Lo dovrebbero sapere che non ci sono soldi per fare la spesa secondo la lista di Allegri, dovrebbero sapere che al massimo arriverà Pogba, forse Di Maria e tutto il resto sarà il solito fritto misto con vecchi amori (forse Morata) e speranze di rilancio di Chiesa”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Serie C, probabili formazioni Foggia-Catanzaro: Gallo studia le mosse per il bis

Leave A Response