Allegri mette in guardia i suoi e svela chi scenderà in campo in Lecce-Juventus

Pubblicato il autore: Margot Grossi

Massimiliano Allegri a bordo campo durante una partita della Juventus osserva i suoi giocatori
È arrivata la vigilia di Lecce-Juventus, una partita importante che potrebbe rilanciare i bianconeri, così come affossarli dopo l’eliminazione dalla Champions League lo scorso martedì contro il Benfica. In proposito ha parlato a lungo Massimiliano Allegri nella conferenza che precede la gara di oggi alle 18.00.

Massimiliano Allegri ha parlato degli esclusi di Lecce-Juventus e ha messo in guardia i suoi

Il primo pensiero è andato agli indisponibili del weekend e all’ostilità della squadra pugliese: “Vlahovic non ha recuperato per questo persistere del dolore e non ci sarà Locatelli per motivi personali oltre agli altri indisponibili che già sapete. Abbiamo giocatori a sufficienza per giocare la partita di domani, contro una squadra bene organizzata. Giocare a Lecce non è mai semplice, bisogna avere una reazione dopo l’eliminazione in Champions. Bisogna portarsi dentro questa rabbia per tutto il campionato“.

Leggi anche:  Genoa: Blessin a rischio esonero?

Sulla questione classifica Serie A: “In campionato siamo un po’ in ritardo ma abbiamo il tempo e la possibilità di recuperare. Ora abbiamo cinque partite importanti e bisogna concentrarsi su quello. Dopo la sosta avremo recuperato tutti i giocatori e sarà tutt’altra cosa, ma ora bisogna concentrarsi sulla partita di domaniBisogna pensare al campionato. Domani sarà una partita complicata, è una squadra che ha buone qualità ed è ben organizzata e diventa pericolosa in contropiede“.

L’allenatore bianconero guarda avanti dopo l’eliminazione di Champions e svela chi potrebbe scendere in campo contro il Lecce

Max Allegri ha tentato di giustificare l’accaduto in Europa: “Dobbiamo solo pensare a lavorare con impegno e dedizione. Ci sono squadre che sono state otto anni senza giocare in Champions, può capitare. Non bisogna andare in frustrazione“.

Leggi anche:  Calciomercato Juventus: con una partenza illustre si può sbloccare l’affare Zaniolo

A Lisbona, contro il Benfica, ha avuto sicuramente risalto il ruolo dei giovani, introdotti negli ultimi minuti. Allegri si è espresso a riguardo: “Miretti è un giocatore in pianta stabile in prima squadra, Iling ha fatto bene, Fagioli e Soulé stanno crescendo bene, ma per una partita non bisogna stravolgere tutto, magari domani giocherà qualche giocatore con meno esperienza“.

Max Allegri: “Siamo pronti… ma davanti abbiamo…”

Ancora sugli esclusi di Lecce-Juventus: “Abbiamo sedici giocatori di movimento e tre portieri. Siamo pronti per giocare questa partita, in queste situazioni la squadra si compatterà ancora di più. Per quanto riguarda Chiesa e Pogba, domani non saranno convocati. Impossibile anche che ci saranno mercoledì e al 99% non ci saranno neanche con l’Inter. Se ci saranno, ma sarà molto difficile, saranno a disposizione contro il Verona e con la Lazio“.

Leggi anche:  Serie C, dove vedere Juve Stabia-Potenza streaming live e diretta TV Rai Sport?

A chi gli chiesto troppo per il momento, l’allenatore dei bianconeri ha risposto così: “Parlare in questo momento di scudetto serve a poco. Bisogna rialzarsi perché essere eliminati dalla Champions è stata una batosta importante. Siamo indietro in classifica, il Milan e il Napoli stanno facendo cose straordinarie, poi Inter, Lazio e Roma stanno facendo cose importanti. Noi siamo dietro questa. Mancano ventisette partite“.

  •   
  •  
  •  
  •  

Leave A Response