Inter-Fiorentina, Inzaghi: "Viola in gran forma... servirà la nostra arma in più"

Inter-Fiorentina, Inzaghi:
Simone Inzaghi ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Inter-Fiorentina, in programma per domani sabato 1 aprile alle ore 18.00.

La partita è valida per la 28esima giornata di campionato di Serie A.

Inter-Fiorentina, parola a Simone Inzaghi

Dopo aver perso Çalhanoğlu, Simone Inzaghi ha detto che era inevitabile subire qualche rischio, a causa delle tante gare da parte delle Nazionali. Oltre a lui, non ci saranno nemmeno Skriniar e Dimarco. Tuttavia pensa al match in gioco contro la Fiorentina: "È inutile guardare a ciò che è passato".

Ha affermato inoltre di monitorare ogni giorno, insieme allo staff medico, le condizioni dell'attaccante turco, il difensore slovacco e  l'italiano, in modo da recuperarli nel più breve tempo possibile. Ha poi aggiunto: "Sappiamo però che abbiamo Brozović, che è tornato molto bene dalla Nazionale e Asilani: avrò bisogno di tutti quanti".

Leggi anche:  Intervista esclusiva a Alessandro Budel: "L'Italia può arrivare fino in fondo. Juve, a Thiago Motta servirà tempo. Parma da salvezza tranquilla, Nicola per la panchina del Cagliari"

Sulla squadra da affrontare ha detto che l'Inter arriva con tantissima voglia di fare bene davanti al proprio pubblico, nonostante troverà una formazione in forma e motivata, che sta andando bene in Europa e anche in Coppa Italia: "Stanno facendo grandi cose, soprattutto negli ultimi tempi: servirà la migliore Inter. Sappiamo che troveremo un avversario di valore e in salute, con giocatori che stanno bene in ogni posizione del campo". Come da lui pronunciato, sarà importante la motivazione della compagine nerazzurra, e la cattiveria di fare una corsa in più per il compagno.

Recuperati Lukaku, Bastoni e Gosens

L'allenatore del club di Milano ha fatto sapere quanto sarà importante Lukaku, dopo esser tornato dopo aver segnato tanti gol in Nazionale, e ha riferito la sua contentezza: "Chiaramente per quello che abbiamo creato nelle ultime partite abbiamo finalizzato poco, però sono fiducioso perché abbiamo lavorato su questo problema. In più abbiamo anche Dzeko che è rientrato dalla Nazionale. Correa sta tornando e Lautaro è tornato ieri, quindi sono molto fiducioso".

Leggi anche:  Intervista esclusiva a Alessandro Budel: "L'Italia può arrivare fino in fondo. Juve, a Thiago Motta servirà tempo. Parma da salvezza tranquilla, Nicola per la panchina del Cagliari"

Sugli altri: "Bastoni e Gosens sono recuperati. Negli ultimi due giorni hanno svolto la seduta intera. Adesso manca qualche allenamento e vedremo di portarli tutti nella condizione migliore, poi faremo delle scelte", ha concluso Inzaghi.