Nedved: “La battuta di Allegri era mia. Dispiace per i punti persi”

Pubblicato il autore: Margot Grossi


NEDVED ALLEGRI – La fortuna non sta avendo un ruolo fondamentale per quanto riguarda il percorso della Juventus di Massimiliano Allegri, che dopo aver pareggiato per due partite consecutive in campionato, nella serata di ieri ha perso contro in casa il Benfica in Champions League. Sul periodo nero della Juve, si era espresso prima della gara il Vice Presidente Pavel Nedved a microfoni di Sky Sport.

Un Nedved amareggiato racconta il periodo buio della squadra

Dopo i fattacci di Juve-Salernitana infatti, a esporsi sull’accaduto è stato proprio Pavel Nedved, dimostratosi rammaricato: “Ci mancano due punti che avevamo meritato sul campo e questo spiace molto. Io sono sempre sincero, in questi due momenti abbiamo fatto fatica a tenere la concentrazione alta e pensare solo a questa partita. Quanto successo domenica ci ha coinvolto tutti sul piano emotivo, squadra, dirigenti e allenatore“.

Leggi anche:  Serie B, dove vedere Reggina-Frosinone: streaming e diretta tv Sky o DAZN?

Nedved era pronto a voltare pagina insieme alla sua Juve: “Tutti hanno visto quello che è successo, anzi quasi tutti, ma quei punti ormai sono andati, dobbiamo andare avanti e cercare di trasformare la rabbia in energia positiva e non in frenesia o qualcosa di negativo per ottenere risultati. Dobbiamo trovare un punto di equilibrio tra fase difensiva e offensivo“.

La confessione di Pavel Nedved sulla battuta di Allegri

E sul mantra ripetuto da Max Allegri, ha confessato:”Bruttini e vincenti? La battuta di Allegri era mia, quando il mister era al Milan dissi che preferivo essere antipatici, ma vincenti. Dobbiamo tornare a esserlo“.

  •   
  •  
  •  
  •  

Leave A Response