Vieri: “Al Milan fenomenali. Mourinho ha vinto ciò che altri hanno sminuito. Se Vlahovic fosse…”

Pubblicato il autore: Margot Grossi


Christian Vieri
 si è complimentato con il Milan e ha commentato l’attuale situazione del calcio italiano durante un evento organizzato da McFit verso la Bobo Summer Cup di padel.

Vieri: “Inter più forte del Milan. La Fiorentina con Vlahovic…”

L’ex calciatore Vieri ha parlato del campionato appena concluso, complimentandosi dei risultasti del Milan: “Sono contento per Maldini, che ha fatto un lavoro incredibile. Gli va fatto un applauso grandissimo anche perché ora la squadra non ha debiti. Hanno trovato giocatori giusti e Pioli è stato bravo, un fenomeno a farli giocare insieme”.

Sulla stagione dei nerazzurri, arrivati secondi in classifica in Serie A: “L’Inter come squadra è più forte del Milan, i nerazzurri hanno sbagliato una partita a Bologna. Ha vinto la Supercoppa italiana, ha giocato in Champions contro il Liverpool e ha vinto la Coppa Italia”.

Vieri ha trattato gli argomenti Juve-Vlahovic-Fiorentina e si è espresso sulle scelte fatte dalla società di Andrea Agnelli: “La Juve deve lottare per il campionato, ma deve anche giocare bene perché è la Juventus. Quest’anno ha fatto partite orribili… non è concepibile. Hanno preso pure Vlahovic, se Dusan fosse rimasto a Firenze la Fiorentina sarebbe arrivata quarta. Il mancato rinnovo di Dybala è stata una scelta societaria, vedremo”.

Leggi anche:  Amarcord Mondiali: quei primati delle Indie Orientali Olandesi…

La Top singoli di Christian Vieri

Sull’attaccante del momento: “Lautaro Martínez per l’Inter in questo momento è indispensabile. Non ci penso proprio a venderlo anche perché bisogna trovare un sostituto all’altezza. Se poi è una questione economica è un discorso diverso…”

Christian Vieri si è complimentato ancora una volta con Maldini e compagnia, per aver schierato e fatto crescere alcuni giocatori: “Maignan è il Van Basten dei portieri, è fenomenale, non si riesce a fargli gol. Anche questo è merito di Maldini. Al Milan sono stati bravi ad aspettare anche Tonali, da Pioli a Maldini hanno avuto pazienza e sono stati ripagati. Tonali sarà fondamentale per il calcio italiano nei prossimi dieci anni. Maldini ha esperienza che altri non hanno”.

Top e Flop allenatori, giovani e futuro

Sugli allenatori protagonisti bene o male di questa stagione: “Mourinho vince le Coppe, pochi cazzi. Ha vinto una Coppa Europea, che altri hanno cercato di sminuire. La vittoria della Roma è stata una cosa bella per il calcio italiano. Allegri, invece, non ha fatto giocare la Juve a calcio. Empoli, Torino e Verona sono squadre che hanno giocato a calcio e si sono salvate con grande anticipo”.

E su Roberto Mancini e le sue scelte dopo gli scivoloni dell’Italia post Europei: “I giovani in Italia vengono subito massacrati dalla critica. All’estero, invece, c’è più pazienza, voglia di aspettarli. Qui conta solo il risultato e se uno non fa bene tutti dicono che non è pronto. Ci portiamo dietro questa cosa da sempre. C’è meno cultura, Mancini è l’unico allenatore che è bravo, il più bravo, a trovare i giovani e a farli giocare. Questa è l’unica strategia. Manca un Vieri? Abbiamo vinto un Europeo senza Vieri”.

Sulla possibilità di rivedere Vieri nuovamente nel calcio: “Io devo stare con le mie figlie… non ho venti ore da dedicare al calcio ogni giorno, so quanto lavora Maldini… è difficile fare il dirigente o l’allenatore ad alti livelli; se poi dovesse arrivare un’offerta astronomica…”.

  •   
  •  
  •  
  •